Home/News

Protocollo COVID-19

le indicazioni per i luoghi di lavoro fino al 31 ottobre 2022

2022-07-05

Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro siglato il 30.06.2022 con valenza fino al 31 ottobre 2022.

 
Il 30/06/2022, è stato sottoscritto il “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro”.
Il Protocollo aggiorna e rinnova i precedenti accordi su invito del Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro della salute, che hanno promosso un nuovo confronto tra le Parti sociali. Il Governo favorisce, per quanto di sua competenza, la piena attuazione del Protocollo.
Il documento tiene conto delle misure di contrasto e di contenimento della diffusione del SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro, già contenute nei Protocolli condivisi sottoscritti successivamente alla dichiarazione dello stato di emergenza, in particolare il 14 marzo, il 24 aprile 2020, il 6 aprile 2021, sviluppati anche con il contributo tecnico-scientifico dell’INAIL.
Il presente Protocollo aggiorna tali misure in considerazione dell’attuale situazione epidemiologica e della necessità di conservare misure efficaci per prevenire il rischio di contagio.
In sintesi, Il Protocollo firmato dalle Parti il 30 giugno 2022:
  • in ambienti chiusi;
  • in ambienti condivisi da più lavoratori;
  • in ambienti aperti al pubblico;
  • in ambienti ove non sia possibile il distanziamento interpersonale di un metro per le specificità delle attività lavorative.
Il Datore di lavoro deve:
  • assicurare la disponibilità di FFP2 al fine di consentirne a tutti i lavoratori l’utilizzo;
  • individuare particolari gruppi di lavoratori ai quali fornire i dispositivi di protezione individuali (FFP2), che dovranno essere indossati, (con attenzione ai soggetti fragili);
  • fornire i dispositivi di protezione individuali (FFP2) in caso di sintomatologie.
Il Datore può fornire il dispositivo su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, e sulla base delle specifiche mansioni e dei contesti lavorativi sopra riportati.
 
 

VISUALIZZA IL PROTOCOLLO

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 

 

Novità e Info per te